Associazione Amici della Martesana Greco
 
Gruppo Area Cani San Valentino
In Largo San Valentino, vi è un'area cani frequentata da molti amici a quatto zampe e, ovviamente, dai loro accompagnatori umani. Col tempo, tra i frequentatori, s'è costituito un gruppo di volontari che svolge anche compiti di pccola manutenzione e pulizia dell'area, e promuove eventi come quello svoltosi domenica 9 Maggio "conoscere i nostri amici a 4 zampe".
 
per informazioni: areacani@aruba.it
Progetto "Oasi ambientale  Martesana” e "Gruppo Volontari Naviglio Piccolo"

Le associazione Amici della Martesana e Legambiente, hanno da tempo presentato alla Commissione Ambiente del  Consiglio di Zona 2 il progetto di un'oasi ambientale sull'area di proprietà del Comune sita tra via Rho e il Naviglio, e di costituire il gruppo Volontari Naviglio Piccolo la cui attività è improntata alla tutela del Naviglio nel tratto Milanese.
Il gruppo avrà compiti di manutenzione ordinaria e pulizia delle sponde e del canale, di protezione e tutela della fauna e della flora, di salvaguardia dei manufatti storici, oltre a svolgere attività formativa ed educativa per il rispetto dell’ambiente.
Al gruppo possono aderire tutti coloro che hanno compiuto 18 anni di età e che sono disponibili a prestare la loro opera per lo svolgimento delle attività sopraccitate.
È previsto un corso di formazione per le attività di manutenzione.
per informazioni info@amicidellamartesana.it
Associazione Amici della Martesana Greco  via Zuretti 59 20125 Milano
info@amicidellamartesana.it
Podisti Greco Bike
Giunta al 32° anno di attività, è tra le associazioni di Greco più longeve, la sua attività si svolge attraverso l'organizzazioni di eventi sociali e culturali, passeggiate di gruppo, gite in bicicletta, visite guidate a luoghi storici e paesaggistici.
Vai al bollettino
Gli aspetti di vita nei borghi di Greco, Cassina de' Pomi, Segnano, Segnanino, Fornasetta, nella prima metà del novecento.
Greco ieri 2, Tra Naviglio e ferrovie

Progetto Sicurezza Porta a Porta
vai alla pagina Sicurezza Porta a Porta
Nei Campi e nei Cortili
La periferia milanese attraverso il racconto della vita quotidiana e le esperienze dei ragazzi della generazione del dopoguerra, nel quartiere di Greco.
HOME   |   CHI SIAMO   |   El Mercatel su la Martesana   |   CONTATTI   |
Associazione Amici della Martesana Greco
L'appello di Gianni Banfi

Riprendiamoci il Martesana in città
Appello alle Associazioni e Comitati operanti lungo il territorio milanese attraversato dal Naviglio Martesana

Cari Amici
Come promotore dell'iniziativa Riprendiamoci il Naviglio Martesana in città, ricevo dalla mia associazione Amici della Martesana il compito di proporre alle associazioni che operano lungo le sponde del Naviglio una iniziativa congiunta.
Credo che sia ora che il Naviglio Martesana in città acquisisca quella dignità e considerazione che per il momento sembra abbiano solo i Navigli della Darsena (Naviglio Grande, Naviglio Pavese).
Per avere maggiore visibilità e considerazione sarebbe indispensabile a questo punto che le decine di associazioni esistenti e operanti lungo le sponde del Naviglio Martesana e del suo immediato retroterra cittadino prendano coscienza del nuovo ruolo che potrebbero assumere facendo valere il loro peso nei confronti degli attuali gestori delle acque.
Tutto ciò si tradurrebbe in alcune semplici, ma efficaci, azioni d’informazione e di organizzazione (tra associazioni) che potremmo riassumere in una proposta: Riapriamo il Martesana cittadino alla navigazione, per
- favorire la nascita di gruppi sportivi nautici
-
recuperare le sponde del naviglio restituendo loro decoro e bellezza
- eliminare le brutture e disarmonie esistenti
- recuperare orti, fioriere, alberi, ambienti storici...
- realizzare nuove opere di arredo e decoro
- impedire che sulle sponde ancora libere vengano realizzate nuove costruzioni
- recuperare, laddove il buon senso lo suggerisce, le aree dismesse e abbandonate
Tutto questo, è nostra convinzione, non può essere raggiunto che attraverso un’azione coordinata delle associazioni che operano sul naviglio e nei borghi limitrofi per mettere sotto pressione gli Enti istituzionali (Comune di Milano, Città Metropolitana, Consorzio Est Ticino  Villoresi, Regione Lombardia) preposti alla gestione delle acque del naviglio nel tratto urbano: da Crescenzago a Cassina De Pomm.
Solo la forza determinata e coordinata delle associazioni del Martesana, cui aderiscono numerosi cittadini, avrebbe la possibilità di smuovere il potere delle “troppe” burocrazie “inibitorie”.
Anche l' Associazione Riaprire i Navigli, a mio parere, dovrebbe per prima cosa cercare di conseguire obbiettivi a breve termine.
Questi traguardi sono la migliore propaganda che si possa fare, come ad esempio l’istituzione dell’Ecomuseo Martesana (vero patto di comunità e di condivisione sociale) per avere poi l’appoggio di larghe fasce di popolazione a sostegno del grande progetto della riapertura dei Navigli.
La proposta è quella di costituire un comitato tra associazioni di zona che si prefigga di recuperare la navigabilità del Naviglio Martesana nel tratto cittadino: Crescenzago - Cassina De Pomm.
Gianni Banfi
HOME   |   CHI SIAMO   |   El Mercatel su la Martesana   |   CONTATTI   |